Pedaso, la Civitanavi Systems sviluppa un equipaggiamento di navigazione inerziale con l’Unione Europea

civitanavi-systems-company-sede-office

Pedaso, la Civitanavi Systems sviluppa un equipaggiamento di navigazione inerziale con l’Unione Europea

Civitanavi Systems ha sottoscritto ufficialmente con l’Unione Europea un importante contratto nell’ambito dell’iniziativa Horizon 2020 (SME Small and Medium Enterprise Innovation), il Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione riservata alle Piccole Medie Imprese per lo sviluppo di un innovativo apparato di Navigazione Inerziale per applicazioni aeronautiche.

Il progetto, denominato NICENAV, prevede lo sviluppo di un sofisticato equipaggiamento di navigazione inerziale basato su tecnologia FOG (Fiber Optic Gyroscope), di tipo non ITAR (International Traffic in Arms Regulations, Regolamenti in merito al commercio internazionale di armi) certificato in ambito aeronautico (ETSO – European Technical Standard Order), che sposa l’obiettivo della Comunità Europea di promuovere una soluzione completamente europea, concorrenziale e non soggetta a vincoli di esportazione, in un mercato vasto e strategico quale quello della Navigazione Inerziale Aerospaziale per applicazione su velivoli manned e unmanned.

L’assegnazione è avvenuta a valle di un processo di valutazione altamente competitivo condotto da un gruppo internazionale di esperti indipendenti che hanno individuato e premiato la soluzione tecnologica di maggiore impatto innovativo, riconoscendo anche in ambito internazionale la capacità dell’azienda marchigiana di fare della ricerca avanzata e dell’innovazione tecnologica i principi fondamentali del proprio percorso di crescita e di sviluppo.

Solamente 7 aziende Italiane – tra cui Civitanavi Systems- su un totale di 528 provenienti da 21 Nazioni (pari allo 1.32%) sono state selezionate per la contrattualizzazione del progetto.

“Per noi – ha affermato Andrea Pizzarulli, Amministratore unico di Civitanavi Systems – la partecipazione in Horizon 2020 rappresenta un grande successo, che ci consente di proporci e confermarci anche in ambiente internazionale come provider di soluzioni altamente innovative e di prodotti tecnologicamente competitivi nell’ambito Aerospaziale e anche in altre aree di mercato dedicate a specifici e differenti settori quali il Navale, il Terrestre, il Minerario e l’Oil&Gas”.

Andrea Pizzarulli è stato premiato lo scorso novembre nella sezione start up del Premio EY “L’Imprenditore dell’Anno”, che celebra quest’anno la sua ventesima edizione, con la seguente motivazione: “Per aver creato, partendo da un’idea nuova ed originale, una realtà riconosciuta come player importante nel mercato mondiale; una start up tecnologicamente innovativa in un settore tradizionale (quello della navigazione inerziale) in cui si sta imponendo, offrendo prodotti basati su sensori a tecnologia in fibra ottica”.

Civitanavi Systems ha 35 dipendenti oltre a 5 consulenti esterni. Il fatturato del 2016 si attesterà sui 4,6 mln di euro, in crescita dai 4 mln di euro del 2015, i 3,6 mln del 2014 e gli 1,7 del 2013. Nel 2017 conta di poter assumere 6 persone nei settori della progettazione software, meccanica, qualità e manifatturiero.

Alla conferenza stampa era presente anche Mario Pesaresi, vicepresidente di Fondazione Marche, fondazione privata senza scopo di lucro, che nel dicembre 2012 è entrata nella compagine sociale di Civitanavi Systems S.r.l. con un investimento di 200 mila euro, pari al 40% del capitale sociale. Ha portato il suo saluto all’iniziativa di Civitanavi Systems anche il Sindaco di Pedaso, Barbara Toce, orgogliosa che il territorio del suo comune ospiti un’azienda a così alto contenuto tecnologico.

Civitanavi Systems Srl nasce nel giugno 2012 dall’idea di un giovane ingegnere marchigiano – Andrea Pizzarulli – condivisa e sostenuta da un collega statunitense – Mike Perlmutter -, riferimento mondiale per i sensori e i sistemi di navigazione “inerziali” e si afferma come start-up innovativa nel settore avanzato e tecnologicamente innovativo della Navigazione Inerziale basata su Giroscopi a Fibra Ottica (FOG), raddoppiando nel giro di pochi anni i suoi numeri, sia per fatturato che per forza lavoro.

Civitanavi Systems concentra la propria attività nella ricerca, lo sviluppo e la produzione di sistemi e sensori propriamente detti “inerziali”, che trovano applicazione nei più avanzati settori nazionali ed internazionali industriali e della Difesa (dual-use): nel settore terrestre e avionico (come sistemi di navigazione e stabilizzazione), nel settore marittimo (come girobussole nella navigazione mercantile), nelle esplorazioni idrografiche e geologiche (come sistemi di geo-riferimento e stabilizzazione degli strumenti di sondaggio ed esplorazione), poiché forniscono l’assetto e la direzione rispetto al Nord vero (geografico) e sono indipendenti da campi magnetici terrestri e da ricevitori satellitari come GPS e Galileo.

La Società vanta un team internazionale composto da alcuni dei maggiori esperti mondiali di Navigazione Inerziale con una solida conoscenza di sensori, algoritmi e software di navigazione, di integrazione e calibrazione funzionale nonché di processi di certificazione avionica (DO-178B e DO- 254). La completa proprietà “in house” del know-how sviluppato è ciò che caratterizza e distingue i suoi prodotti: tecnicamente innovativi, flessibili e facilmente adattabili alle esigenze del cliente, oltreché liberi da vincoli internazionali di esportazione (ITAR free), essi trovano applicazione nei più avanzati settori internazionali e nazionali. Nel campo industriale internazionale Civitanavi fornisce soluzioni personalizzate per l’allineamento nel campo delle perforazioni minerarie e Oil & Gas, con una percentuale superiore all’85% del fatturato export. Nei settori Nazionali Difesa (Soluzione Inerziale per Aeronautico, Navale, Terrestre) Civitanavi annovera clienti come Piaggio Aerospace (P180 e unmanned P.1HH), Elettronica (SIGINT), OTO Melara, Sitep Italia (M.M.I.).

La sede della Società è a Pedaso (FM) sulla costa adriatica delle Marche, dove sono localizzate le principali attività di sviluppo e produzione e da circa un anno è operativa una sede ad Ardea (Roma) dedicata alle attività di sistemistica e di Business Development.